Altavia n. 1 delle Dolomiti – intro

Parco Naturale Fanes-Sennes-Braies

From Lago di Braies to Belluno in 5 days

A long route through the Dolomites

1+

Iniziamo a scrivere adesso, alla fine di questa meravigliosa avventura, mentre riguardiamo le foto che ci riportano lassù. Sembra davvero impossibile aver percorso 150 km tra le montagne ed aver goduto di paesaggi che quasi sembrano dimenticati dal genere umano.

Ogni tanto di umani ne incrociavamo un paio, ma in realtà gli esseri viventi che ci hanno tenuto più compagnia lungo il viaggio sono le marmotte, i camosci e mucchine in abbondanza.

Vacanze Heidi style le nostre!

Ci rendiamo conto di essere ragazze un po’ atipiche. C’è chi ad agosto va al mare e chi invece si diverte a camminare per ore in salita per raggiungere la meta, senza trucco e parrucco, sotto pioggia e sole a mangiare sedute su un sasso godendo di panorami unici.

Questa per noi è felicità! E vi assicuriamo, non è poi tanto male…

Decidiamo di percorrere l’Altavia numero 1 delle Dolomiti, la prima, la più famosa.

Nata nel 1966, l’Altavia 1 parte dalla Val Pusteria, oltrepassa la zona ladina della Val Badia, dell’Ampezzano e dell’Alto Agordino, le vallate Venete alpine dello Zoldano, dell’Agordino e del Bellunese. Luoghi molto differenti tra loro, sia sotto il profilo delle collettività umane che dal punto di vista naturalistico.

Il nostro viaggio attraversa luoghi tra i più belli delle Dolomiti, paesaggi mozzafiato e rifugi tra i più famosi. Le guide ci parlano di 12 tappe, prevedendo circa 10/12 giorni di viaggio. 

Stabiliamo di portarla a termine in 5.

E così prepariamo una lista del “nécessaires”, chiudiamo gli zaini giganteschi, con l’aiuto dei genitori preoccupati e rassegnati ci infiliamo in spalla 10 kg a testa e partiamo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *