Altavia 1 – day 3

Day 3: From Rifugio Città di Fiume to Rifugio Vazzoler

4 ago 2015

1+

“Driiiiiiin”… di nuovo sveglia presto, abbondante colazione e via con lo zainone in spalla. Il sole non è ancora sorto e noi ci godiamo l’aria pura e frizzantina, mentre il suono dei campanacci delle mucche ci tiene compagnia.

Camminiamo intorno al meraviglioso Monte Pelmo e raggiungiamo il Rifugio Venezia dove ci sediamo ad ammirare il paesaggio.

Veduta dal Rifugio Venezia

Veduta dal Rifugio Venezia

Trascorriamo il resto della giornata camminando su sentieri che abbiamo già percorso un sacco di volte, in particolare attraversiamo il Monte Civetta, definito dallo scrittore Dino Buzzati “la muraglia di roccia più bella delle Alpi”.
Verso la metà di luglio qui si svolge la Transcivetta, una gara di corsa in montagna a coppie, famosa ormai a livello internazionale.

Iniziamo la salita al Rifugio Coldai con la calura dell’una di pomeriggio, durissima!
Arrivate in cima ci ripaga lo spettacolo che si apre davanti a noi: il laghetto Coldai e l’immensa parete Nord-Ovest del Civetta. L’abbiamo vista ormai mille volte, eppure è come fosse sempre la prima.

Lago Coldai

Lago Coldai

Parete Nord-Ovest del Monte Civetta

Parete Nord-Ovest del Monte Civetta

Rifugio Tissi

Rifugio Tissi

Staremmo qui per ore ma il cielo inizia a rannuvolarsi e ci apprestiamo a raggiungere il Rifugio Tissi, dove pensiamo di pernottare. Tuttavia, una volta arrivate, riflettendo sul lunghissimo percorso dell’indomani, realizziamo che dobbiamo portarci al rifugio successivo e iniziamo la discesa di corsa verso il Rifugio Vazzoler, mentre il cielo diventa sempre più nero.

“Corri! Corri che arriva il finimondo!”… e appena apriamo la porta del rifugio, fuori si scatena l’inferno.

Ci godiamo il minestrone caldo e dopo una partita a carte andiamo in branda soddisfatte della giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *