Rifugio dal Piaz, Busa delle Vette e Piazza del Diavolo

Salita al Rifugio dal Piaz mt. 1993, Busa delle Vette e Piazza del Diavolo mt. 2205

1+

Il Rifugio Dal Piaz è uno dei rifugi che preferiamo. Aperto quasi tutto l’anno, è situato nel mezzo delle Vette Feltrine ed è un luogo che si può raggiungere anche quando il cielo non è così limpido oppure durante la stagione invernale. Vi consigliamo di mangiare l’ottima focaccia che preparano e di dare un’occhiata ad Instagram @rifugiodalpiaz per vedere qualche immagine in più e di scorrere fino alla fine della pagina per conoscere le varie vie d’accesso a questo luogo meraviglioso!

Il panorama dal sentiero che sale

Il panorama dal sentiero che sale

Il Rifugio Dal Piaz

Il Rifugio Dal Piaz

Noi venivamo quassù fin da piccole con i nostri genitori.
E’ rilassante sedersi sulla panca intorno al “larin” con il fuoco acceso ad ascoltare le storie di altri appassionati di montagna.

Basta salire poco oltre il rifugio per trovarsi davanti uno dei più bei panorami delle nostre montagne, la Busa delle Vette. Un grande anfiteatro, un antico ghiacciaio ora ricco di flora.

La Busa delle Vette

La Busa delle Vette

Linaria Alpina

Linaria Alpina

Orchidea Nigritella

Orchidea Nigritella

Proseguendo oltre la Busa, teniamo il sentiero n. 801 verso il Passo Pietena per raggiungere poi la Piazza del Diavolo. Riserva Naturale Integrale, è un’area costituita da grandi rocce distribuite in cerchio. Un paesaggio fiabesco, meraviglioso.

Verso il Passo Pietena

Verso il Passo Pietena

La Piazza del Diavolo

La Piazza del Diavolo


I VARI SENTIERI CHE RAGGIUNGONO IL RIFUGIO DAL PIAZ

Rifugio Dal Piaz

Rifugio Dal Piaz

Il Rifugio Dal Piaz è raggiungibile partendo da diversi punti, uno di questi è il fondovalle di San Martino a Vignui, in località Fornace, comune di Feltre (dove si trova anche una Calchera).
Da qui iniziano degli impegnativi ma straordinari sentieri diretti inoltre verso la Busa delle Vette, la Piazza del Diavolo, le Casere di Ramezza e la Forcella Scarnia.
I segnavia del CAI sono tre:
• n. 812 chiamato lo ‘Scalon delle Vette’, verso il rifugio Giorgio dal Piaz, DSL+ 1.400 mt;
• n. 816 in direzione del passo Pietena e raccordo con l’Altavia n.2, passando per il rifugio Dal Piaz, DSL+ 1.600 mt, con la possibilità di raggiungere anche la Piazza del Diavolo;
• n. 803 per il ricovero Ramezza Alta, forcella Scarnia e il Monte Ramezza, con raccordo sul sentiero dell’Altavia n.2, DSL+ 1.600 mt.

Per i più avventurosi e mai stanchi, suggeriamo anche la traversata delle Vette, con partenza dalla Val Canzoi, in comune di Cesiomaggiore. Si lascia la macchina in prossimità della centrale dell’Enel e si segue il sentiero 805 per il Passo Finestra, fino ad incrociare il sentiero 801 (Passo Finestra/Rifugio Dal Piaz/Altavia2). Da qui dovrete camminare ancora molto per raggiungere il Rifugio Dal Piaz (circa 15 km), ma vi assicuriamo che questo giro non lo dimenticherete facilmente. Consigliamo di percorrere questo sentiero lasciando una macchina in Val Canzoi e una a Croce d’Aune, perché il tragitto è lungo circa 30 km ed ha un dislivello positivo di più di 2.000 mt.

Un ulteriore via d’accesso parte dalla frazione di Aune, in comune di Sovramonte e poco distante dal Passo Croce d’Aune. Si percorre il sentiero 810, anche detto “sentiero per il Passo di S. Antonio” fino a raggiungere Malga Monsampiano e da qui si continua sulla mulattiera sino al Rifugio. Si tratta di un percorso particolarmente affascinante perché poco frequentato e caratterizzato da tratti rocciosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *